Presentazione della 45a edizione del GP di Capodarco

Si terrà sabato 14 Maggio alle ore 16,00 nella tradizionale location della Comunità di Capodarco, la presentazione dell’edizione 2016 che spegnerà la cifra tonda tonda di 45 candeline. Un edizione che si preannuncia ancora una volta assolutamente da non perdere. Non mancheranno, alla presenza della stampa specializzata e non, rappresentanti delle istituzioni locali e le più alte cariche del ciclismo regionale. Al timone della macchina organizzativa un sempre più determinato Gaetano Gazzoli coadiuvato da tutti i suoi fedelissimi collaboratori, a cominciare da Adriano Spinozzi e Giorgio Vecchiola. Non mancate dunque. Seguirà, sempre presso la Comunità di Don Vinicio Albanesi la consueta cena tutti insieme. Vi aspettiamo.

CHE GRAN PREMIO SAREBBE SENZA “MISS”

 

Se il Gran Premio di Capodarco ottiene anno dopo anno così tanto successo, lo si deve necessariamente anche a loro: le nostre splendide Miss!! Notevole l’impegno a cui sono chiamate le ragazze in gonnellina e maglietta gialla. La loro presenza a stretto contatto con atleti ed organizzatori della manifestazione, aggiunge quel tocco di grazia, simpatia ed eleganza che in un evento di rilevanza internazionale come il GP di Capodarco non guastano mai. Ne abbiamo in questi giorni intercettata qualcuna, che tra impegni vari ci ha raccontato cosa rappresenti per lei far parte della grande famiglia del GP di Capodarco al fianco di patron Gazzoli.  A loro la parola.

Kristel Talamonti è la più giovane ma anche da considerarsi una delle veterane.
“Ho iniziato che avevo soltanto 12 anni e questo è ormai il terzo anno per me come Miss del GP di Capodarco. Gaeatano Gazzoli è una bravissima persona che mette tutta la sua infinita passione nell’organizzazione dell’evento. Incredibile come anno dopo anno la manifestazione riesca sempre a migliorare. Non smetterò mai di ringraziarlo per l’opportunità che mi da e per riconfermarmi anno dopo anno. Ai ragazzi che quest’anno parteciperanno alla 45a edizione faccio un grosso in bocca al lupo. La gara è dura ma quando si passa per il muro di Capodarco l’emozione è davvero unica”

Valentina Paoletti segue patron Gazzoli anche in molte delle sue partecipazioni ad altri eventi ciclistici in quasi tutta Italia e realizza proprio dalla sua moto gli scatti che raccontano da vicino i momenti più emozionanti delle corse.
“Sono ormai 3 anni che partecipo al GP di Capodarco in qualità di Miss. E’ una fantastica esperienza che mi ha spalancato le porte di un nuovo mondo. Sulla mitica moto gialla guidata da Gaetano abbiamo affrontato la pioggia, il freddo e il sole cocente. Ogni volta che ci salgo sopra è sempre una nuova emozione. Ho visto posti mai visitati prima e conosciuto tantissima gente nuova. Grazie a Gaetano ho imparato a conoscere il mondo del ciclismo e ad apprezzarne i vari aspetti, proprio io che non ne sapevo nulla… ”

Maria Elena Chiodo frequenta la facoltà di Scienze presso l’Università Politecnica delle Marche. Partecipa a sfilate ed eventi moda e dallo scorso anno è stata inserita da patron Gazzoli nella squadra delle Miss.
“Fino all’anno scorso il GP di Capodarco lo vivevo solo da spettatrice tra la folla. Ero emozionatissima quando Gaetano mi ha chiamata chiedendomi di partecipare come Miss. Ricordo benissimo la prima sera che ci siamo incontrati ed indovinate in cosa era impegnato? Ovviamente ad addentare una bistecca gigante!! Mi sento anche di ringraziare Valentina Paoletti per avermi aiutato ad inserirmi nel mondo del ciclismo. Non mi resta che augurare a tutti i partecipanti della prossima edizione un grosso in bocca al lupo, sperando, sopratutto per loro, che quest’anno sia una bella giornata di sole, vista la tanta pioggia di un anno fa.”

W il GP di Capodarco dunque e un ringraziamento alle nostre bellissime Miss!!

Gazzoli e Spinozzi si godono l’ennesimo meritato successo.

Mentre il patron Gazzoli, il suo più stretto collaboratore Adriano Spinozzi e tutti gli altri dello staff del GP Capodarco “gongolano” (più che meritatamente) per il grande successo ottenuto anche in occasione della 44a Edizione, arrivano anche i complimenti direttamente dalla Federazione Ciclistica Internazionale (UCI)
Vogliamo quindi condividere con tutti voi che ci seguite e ci date così tanta forza ed entusiasmo, i complimenti che ci sono arrivati da oltre alpe. Tutto questo ci inorgoglisce e ci da la spinta per cercare di far sempre meglio.

LETTERA DI RINGRAZIAMENTO DELL’UCI

L’Under Donato suona la prima al GP di Capodarco

Riccardo Donato della Selle Italia – Cieffe – Ursus è il vincitore del 44° Gran Premio Capodarco – Comunità di Capodarco – Memorial Fabio Casartelli – Corsa per la solidarietà, gara internazionale per under 23 che si è svolta a Capodarco di Fermo (Fm) con l’organizzazione del Gc Capodarco, coordinato da Gaetano e Simone Gazzoli insieme ad Adriano Spinozzi. Il corridore padovano ha regolato in uno sprint a due il compagno di fuga Simone Velasco della Zalf Euromobil Desirée Fior. Terzo si è classificato il palermitano Filippo Fiorelli del Team Cp 85. Per Donato si tratta del primo successo da under 23, dopo che da juniores aveva vinto il Campionato italiano. Ancora un secondo posto per Simone Velasco a sette giorni dalla piazza d’onore ottenuta nel Gran Premio Sportivi di Poggiana.
Corsa segnata dal maltempo, che ha caratterizzato quasi tutto lo svolgimento della manifestazione fermana, costringendo la direzione di corsa ed il collegio di giuria ad eliminare una tornata, lasciando però intatto il finale con i due suggestivi passaggi sul muro.
Cronaca – Sono 191 gli atleti che prendono il via sotto una pioggia battente dopo il doveroso e commosso ricordo di Fabio Casartelli. Nelle prime fasi di gara si susseguono vari attacchi, ma nessuna delle fughe riesce ad accumulare un vantaggio considerevole sul gruppo.
L’azione più importante è promossa al chilometro 86 dall’ex tricolore juniores Matteo Trippi del Gs Mastromarco, che riesce ad accumulare un vantaggio massimo di 1’10”. Al chilometro 92, quando si trova al comando, Trippi scivola nel tratto in discesa e poco dopo viene raggiunto dal gruppo. Al chilometro 129, nel tratto pianeggiante, allunga Nicholas Schultz della nazionale australiana. Su di lui si riportano prontamente Simone Velasco della Zalf Euromobil Desirée Fior e Riccardo Donato della Selle Italia – Cieffe – Ursus. I tre affrontano per la prima volta il muro di Capodarco con un vantaggio di 40″ sul gruppo guidato da Ciccone della Colpack. Nel successivo tratto in discesa Schultz scivola ed è costretto al ritiro. Nei chilometri conclusivi il gruppo non riesce ad organizzare un inseguimento nei confronti dei due uomini al comando, che si presentano in coppia all’ultimo chilometro. Sulle rampe del muro allunga Velasco, ma Donato non molla e nel successivo tratto in falsopiano si riporta sul corridore della Zalf. Negli ultimi metri Velasco e Donato si giocano il successo allo sprint ed il corridore padovano riesce ad avere la meglio. «Sapevo di non essere all’altezza dei migliori in salita – commenta Donato -. Fortunatamente in vista dei due giri finali siamo usciti in tre e dopo la caduta dell’australiano, siamo rimasti io e Simone. Nel finale sapevo che era più abile di me sul pavé. Ha attaccato sul muro, ma io non ho mollato e l’ho rimontato nel rettilineo finale. Dopo i primi due anni da under 23 in cui sono cresciuto lentamente, questo è un successo che mi ripaga di tutti gli sforzi».
Ordine d’arrivo: 1) Riccardo Donato (Selle Italia – Cieffe – Ursus) che copre 156 km in 3h41’15” alla media di 42,305 km/h, 2) Simone Velasco (Zalf Euromobil Desirée Fior) st, 3) Filippo Fiorelli (Team Cp 85) a 18″, 4) Jacopo Billi (Gallina Colosio Eurofeed) st, 5) Eugeny Koberniak (Gfdd Altopack Titano) st, 6) Matteo Natali (Gs Mastromarco Dover Sensi) st, 7) Ildar Arslanov (Russia) st, 8) Loick Lebouvier (Amical Velo Club Aixois) a 22″, 9) Mark Padun (Team Palazzago Fenice) st, 10) Andrea Vendrame (Zalf Euromobil Desirée Fior).

Elenco squadre partecipanti

Ed eccoci ormai a meno di due settimane dalla data tanto attesa. Il 15 Agosto si avvicina a grandi falcate ed è tempo di comunicare l’elenco completo delle squadre ammesse a partecipare alla 44a Edizione del GP di Capodarco 2015. Ecco dunque la lista con i relativi direttori sportivi per ogni squadra.

Ciao Giacomo!!

La squadra del CapodarcoBike e tutto lo staff del GP Capodarco si uniscono sentitamente attorno alla famiglia del Pres. Giorgio Vecchiola per la scomparsa del caro figlio Giacomo. A loro le più sentite condoglianze.